giovedì 7 febbraio 2013

Il problema di non aver problemi




"non c'è problema"
a volte finisco le conversazioni in questo modo. In effetti non ci avevo mai fatto caso, fino a che una mia amica con lo sguardo furbetto mi ha chiesto:"lo credi davvero?" ed io:"certo!"

Ritorno indietro nel tempo a quando la maestra assegnava il "Problema" da risolvere, a me sembrava un bellissimo gioco risolvere, tentare, immaginare il negoziante che vende penne al prezzo di... i problemi mi sono sempre sembrati degli "affari", oppure dei giochi in cui i percorsi per risolverli potevano essere molteplici e magari divertenti. Questa impronta sulla mia mente si è mantenuta costante nel tempo, non saprei vivere senza problemi, forse mi sembrerebbe un limbo infernale.
Sono quella delle decisioni rapide, si o no, fare o non fare.. perchè se togli la paura non c'è una decisione che non possa essere presa in tre minuti.


esempi pratici
prestito di un libro, e la frase tipica:"poi te lo rendo" nella mia mente già c'è la soluzione probabilistica.
Non me lo rende, lo rende rotto, lo perde. Soluzione :"posso ricomprarlo" ossia nessun problema.

Spostare gli appuntamenti, sempre e solo in base a esigenze "umanitarie", e se qualcuno ti chiede qualcosa non c'è nulla che non puoi posticipare a meno che non si tratti di "piacere", quindi nessun problema.
L'amica, il familiare in difficoltà arrivano prima dell'appuntamento di lavoro, fare la spesa arriva dopo, passeggiare in una giornata di sole, arriva prima del lavoro ma dopo un'importante riunione.

Potresti prestarmi l'auto?  tre considerazioni, è assicurata, se la rompe la ripaga, se non la ripaga mi incavolerò ma potrebbe servire a comprarmi l'auto nuova, quindi non c'è problema.

Potrei perdere il lavoro? dopo aver detto quello che penso, dopo che le mie illuminazioni hanno fatto vari squarci emotivi, e allora? ne avrò un altro, magari migliore... oppure potrei avere un periodo di relax e meditazione a basso costo. Non c'è problema.

Debiti? l'unica cosa da tenere a mente è la frase di un vecchio saggio che quand'ero adolescente mi voleva far capire la finanza e gli affari, la cosa che mi restò impressa fu questa: "Ricorda se fai piccoli debiti, per piccole stronzate, il problema lo hai tu..e potresti finire anche sotto un ponte, se riesci a fare grandi debiti per grandi cose, il problema lo ha la banca e tratterà con te rispettandoti anche nei momenti di difficoltà". Quindi nessun problema.

Amore e passione? a gente morta per questo, non credo, se sta con te, vuole stare con te, se ti lascia vuol dire che è più felice lontano.. e tu non vuoi la felicità del tuo amore? magari piangerai, ti sentirai triste, ascolterai musica che potrebbe andar bene per un funerale, magari farai un viaggio.. quindi nessun problema.

Devi morire? dopo una diagnosi infausta, ho avuto i miei venti minuti di pianto.. poi ho pensato a tutte le cose belle della mia vita, alle cose buone.. e alle cose da risolvere, l'unica cosa che dovevo urgentemente fare era una telefonata. "ti ricordi quella volta che ti ho detto ti odio, dopo aver fatto l'amore? ecco io veramente volevo dirti ti amo ma non ci sono riuscita...ciao."  Nessun problema.
  p.s.(diagnosi errata, ma non lo sapevo)


Queste confidenze lasciarono la mia amica perplessa, dopo qualche secondo di riflessione disse: "Allora per te vivere o morire, fare o non fare.. essere ricca o povera, amare o no, sono la stessa cosa?"

 io: "Non sono la stessa cosa, sono cose diverse, vivo  la vita come se fosse una mela da addentare, piena di passione, a ogni momento voglio far corrispondere una cosa unica, in cui dentro lo stesso istante ci sia l'eterno, vita morte amore... prendo fuoco, mi arrabbio, seguo l'istinto perchè nella caduta, nel danno, nella perdita, non potrei mai smarrire il senso di me stessa.... mi conosco,sono uno splendido scarabocchio di cui ho sperimentato molteplici giri e angolazioni, e per il resto........

........nessun problema"

15 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Ciao Kyra, piacere di conoscerti! Da oggi hai una seguitrice in più....spero non ci siano problemi!!! :)

kyra ha detto...

Grazie Simo, e come al solito, nessun problema :D

Samantha ha detto...

Ti riconosco..si, sei tu.
La sensazione che ho quando sto con te è proprio questa. Che tu riesca sempre a trovare una soluzione, comunque e qualunque essa sia. Esserti vicina mi regala una certa dose di.. tutto è possibile, si può fare, perchè no? nessun problema.. ; )

Kyra docet. Pensiero positivo.

Kylie ha detto...

Io non mi sognerei mai di dire nessun problema, anzi!

Bacio

kyra ha detto...

@Sam, dopo Rue de Grenelle e la tua SPA, che dire? pensiero positivo, forza dell'attrazione e... sempre più kyraguru! Però anche Samguru non è male ;) Grazieee

@Kylie è solo filosofia, un'altra faccia della medaglia. bacione

Albert ha detto...

Indubbiamente l'ottimismo è sempre meglio che piangersi addosso.
Non c'è gusto nel vivere aprendosi mille opportunità diverse. Quindi senza nessun problema direi realista.
No?

Albert ha detto...

Non c'è gusto - se non -
avevo dimenticato

kyra ha detto...

Realista con un filo di ironia ;)

Boh ha detto...

..... similare.
io da parte mia aggiungerei "e se per sbaglio c'è un problema del quale al volo non trovo soluzione...... son fatti miei e non te lo dico" :p

kyra ha detto...

ahahahah Boh! un problema potrebbe non "trovare soluzione nota ad oggi" oppure potrebbe essere un "problema di indeterminazione" quindi semplicemente un finto problema... tra un po' comincio con la filosofia :D

F. Lupis ha detto...

I problemi, credo di aver imparato a risolverli esattamente in questa manier...eppure in matematica faccio schifo.

La vita e la morte in un certo senso beh, sono sì la stessa cosa. Tantristi e taoisti si sono scervellati per secoli soltanto allo scopo di dimostrare questa contraddizione...
Ma è così importante razionalizzare tutto? Insomma, capire se veramente vita e morte sono simili? Io credo di no. Sia perché la vita va spesso molto oltre la semplice razionalità, sia perché l'intera nostra esistenza si basa su innumerevoli paradossi. Sono simili e non lo sono, punto.

L'importante è stare bene...

Bel blog, e grazie dell'apprezzamento!

Un saluto!
Fabio.

Felinità ha detto...

io invece mi accorgo di commentare spesso " che non è così semplice" ...... contraccambio la visita e ti saluto con una sfilza di miagoliii fffffrrrrrrrrr

kyra ha detto...

Strano per una gatta ;)

chaillrun ha detto...

Credo che mi permetto di rispondere "no problem" nel caso:
a) sono seduta su una montagna di soldi che ben mi predispone col mondo tutto;
b) sono secca dentro.

Di mio che rispondo? Eh è così soggettivo ossia in base a chi il problema me lo pone.

;-)

kyra ha detto...

@Fabio lupis, odio anche io la matematica, e amo sottilmente i paradossi. Ben arrivato :)


@Chaillrun amica mia, te li farei conoscere quelli seduti su una montagna di soldi, di solito sono tristi, ansiosi perennementi in corsa come dei disperati... invece per la seconda opzione, uhm mi viene da ridere, io più che "secca" sguazzo, gioco,nuoto... nei dubbi, nei misteri, nelle cose da risolvere.. Bacio