giovedì 11 settembre 2008

10 settembre....

Apro le email, tra quelle di lavoro, s'è insinuata una mail di una mia amica, che mi dice: "ma stavi veramente bene l'altra sera!" un moto di rabbia, parte con questa frase... in questo momento sembra che la nuvola nera di Fantozzi si sia piazzata sopra la mia testa:

1)mia madre all'ospedale, con il cuore che balla la macarena... a volte pure il fox trot, si ferma riparte.. e io come un clown di dubbia fama a farla ridere parlando come farebbe Samantha di sex and the city... si sa ridere fa bene;

2)nonna che alla sua veneranda età, ci sotterrerà tutti... si preoccupa della sua ginnastica, del tipo: "forse dovrei fare piu' ciclette... o forse no meglio una lunga passeggiata", e in compenso vuole sostegno in queste scelte direi cruciali;

3)l'amato bene che in situazioni di crisi è attendibile come un ET in crisi adolescenziale, si sa l'ansia gli fa male;

4)gente che mi parla di problemi di lavoro, perchè non lavora, ovvio se lavorasse non avrebbe problemi di lavoro....

5)stamattina alla santa donna delle pulizie, è venuto in mente di parlarmi mentre facevo la doccia, stavo con gli occhi chiusi sotto il getto d'acqua a rilassarmi.. riapro gli occhi e vedo nella penombra la sagoma della sciagurata... caccio un urlo che non si è sentito neanche in "shining".. Però ho potuto verificare la resistenza del mio cuore;

6) un vecchio amore, anzi "mummificato" mi manda un sms con scritto:"ti sono vicino, spero tutto si sistemi, un abbraccio". Ma dove? vicino col pensiero... guarda ho tanti pensieri dei miei, che i tuoi puoi tenerteli.

Fatte queste considerazioni rispondo all'email:


Ciao tesoro,

uhm se mi hai visto bene, questo è il miglioramento prima del decesso ;-)

ti faccio un riepilogo:

mamma ospedale, e non si sa che fare, non ha nulla ma il cuore va dai 35

battiti ai 200 senza motivo (!)

nonna ha bisogno di assistenza ed io, non riesco a fare tutto (azz)

ho rimandato ancora alcuni apputamenti di lavoro (e rischio fucilate!!)

l'amore a tratti sclera... (quasi come il cuore di mamma)

Cosa voglio di piu'?

"un richard gere" (dei 40 anni) che mi porta all'opera, ma non la segue..

(io sono Julia Robert, ma faccio un lavoro piu' "onesto" forse..) mi regala lo

stupendo vestito rosso e pure una parure di

diamanti.. che non ci sta male...(andrebbe bene pure orsacchiotto di stoffa)

poi mi fa viaggiare in aereo.... brindare a

champagne e fragole mi dice che gli illumino le giornate,

e per finire una notte di sesso di quelle che alla mattina, non solo,

non ricordi i tuoi problemi, ma nemmeno ricordi chi sei :)))



Solo cosi forse allenterei un po' la tensione....

Buona giornata!





risposta della mia amica del 11 /09:

(dopo il racconto della sua giornata)

...... Se poi nel frattempo incontri il Gere di cui sotto… ecco magari sprecare qualche secondo per sapere se è fratellominoredotato… mi faresti un gran regalo insomma! ;)

Morale:

non c'è giornata no che tenga, un Gere o simile risolve. ;-)

9 commenti:

isabella ha detto...

Kyra! su su un giorno ti racconto un po' ! respiro profondo testa ad ariete e sfonda la vita...Corro a casa perchè hanno cercato di rubare in casa a mia mamma, poi hol ex marito che rompe, la caldaia che non funziona ... andiamo a fare una trota e pensiamo alle cose, pensa che sono perfino felice di fare la lavatrice ....

kyra ha detto...

Ciao Isabella, devo dire che ho provato la tua torta alla menta.. splendida!! thanks

sarò un'ingrata, sono riconoscente alle mia lavatrice, ma non è che mi fa proprio felice...

quando le cose non vanno come vorrei io alterno: torta... aperitivo... massaggio...e scrivere ;-)

Miranda ha detto...

Ecco perchè non ti eri più fatta viva! E io che pensavo tu fossi scappata con l'affascinante quanto misterioso intenditore di scarpe, sgommando sulla sua auto potente...
Invece ti stavi arrabattando a destra e sinistra, cercando di non deludere nessuno, di far quadrare ogni cosa, facendo incastrare, come per miracolo, ogni impegno, ogni appuntamento. Solo una donna lo può capire. Quanta fatica, quanta stanchezza per cercare di non deludere nessuno, di essere all'altezza delle richieste di tutti. A volte si vorrebbe dire: "Fermate il mondo! Voglio scendere!" Poi però si tira avanti, faticosamente, correndo come pazze, con i peli lunghi a causa di appuntamenti dall'estetista rimandati, nascondendo la pila dei panni da stirare dietro la porta, ma ce la facciamo e poi magari il mondo rallenta pure la sua corsa... Una mano però farebbe comodo, no? Anche se non è la mano di Richard...
Miranda

kyra ha detto...

Cara Miranda, parole sante, ma sono come wonder woman posso fare tutto da sola, poteri magici e vaiiii!! invece la mano di un Richard servirebbe proprio ;)

"amica" ha detto...

... eri particolarmente bella l'altra sera! sapevo quanto meno di tua mamma, ma quel vestito ti donava e per quanto triste e stanca, quello che si vede, si vede! Non volevo essere indelicata! Sorry my dear.
Paola

Samantha ha detto...

Cara kyra,condivido con te il metodo..e aggiungo: torta e salame..aperitivo e pizza massaggio e bagno caldo...scrivere e leggere..e aggiungo un bel Brad Pitt per romantica cena e notte di sesso annessa.
ps: Wonder Woman è il mio mito! : )
Baci Samantha

kyra ha detto...

Cara "amica", mi sei finita pure sul blog, speravo che non venivi a saperlo... ;) ma tu sa che scherzo!! sempre! mi hai solo dato lo spunto per scrivere un po' il mio stato d'animo. un abbraccio forte, e in bocca al lupo anche a te!!

Anonimo ha detto...

Traspare in modo chiaro il tuo stato d'animo, è impossibile non capirti, è un periodo difficile, ma le persone che ti circondano non hanno nè colpa, nè la soluzione e a volte nemmeno la lucidità di trovare il modo più giusto di starti vicino o di leggerti nel pensiero. Forse anche a te, come a me, è capitato di non riconoscere la tristezza dietro un sorriso o di non esserci come avresti voluto? Spero che tutto si sistemi presto.

kyra ha detto...

Carissimo anonimo, ma se qui mi conoscono solo in 2 ...tu chi sei?... io qui scrivo, non cerco comprensione, nè dò colpe, e per carità non provare neanche a leggermi nel pensiero..chissà che troveresti ;-) Di solito sono disponibile ad aiutare gli altri, se me lo chiedono (altrimenti sarebbe intrusione o pietismo). Le cose si risolvono sempre, tutte. L'unica cosa che davvero tutti abbiamo bisogno, e di ricordare che non siamo eterni, e che a volte vale piu' un sorriso.. che un muso lungo...